Vai al contenuto

Come l’Intelligenza Artificiale protegge le informazioni

Cybersecurity e l’importanza della sicurezza dei dati aziendali

Nell’era digitale, la sicurezza dei dati aziendali è diventata una priorità assoluta. Le informazioni sensibili, come i dati dei clienti, le informazioni finanziarie e i segreti commerciali, sono un obiettivo attraente per i cybercriminali. Le minacce comuni includono attacchi di phishing, malware, ransomware, Advanced Persistent Threats (APTs), exploit zero-day, iniezioni SQL, attacchi Denial-of-Service (DOS), minacce interne e violazioni dei dati. Come possono difendersi le aziende?

L’Intelligenza Artificiale nella sicurezza dei dati

L’Intelligenza Artificiale (AI) e il Machine Learning (ML) stanno rivoluzionando il campo della sicurezza dei dati. Queste tecnologie possono analizzare enormi quantità di dati in tempo reale, identificare schemi e anomalie, e rilevare minacce potenziali prima che possano causare danni. Ad esempio, l’AI può essere utilizzata per rilevare attività sospette su una rete, identificare tentativi di accesso non autorizzati e bloccare attacchi cibernetici.

Tecniche di Intelligenza Artificiale per proteggere i dati aziendali sensibili

Esistono diverse tecniche di AI che possono essere utilizzate per proteggere i dati aziendali sensibili. Ad esempio, le reti neurali possono essere utilizzate per creare sistemi di crittografia dei dati che cambiano il livello di crittografia in ogni momento, rendendo molto difficile per gli hacker decifrare il codice e rubare le informazioni. Inoltre, l’AI può essere utilizzata per automatizzare i backup dei dati e recuperare da attacchi di ransomware, identificare e bloccare gli attacchi zero-day, e automatizzare compiti di sicurezza dei dati ripetitivi.

Artificial Intelligence (AI) e Data Analytics: le differenze

Artificial Intelligence (AI) e Data Analytics sono due termini spesso confusi tra loro ma che invece hanno un significato preciso in termini di processi e azioni.

I sistemi AI sono iterativi e dinamici. Diventano più intelligenti man mano che analizzano più dati, “imparano” dall’esperienza e diventano sempre più capaci e autonomi nel tempo. La Data Analytics (DA), invece, è un processo statico che esamina grandi set di dati per trarre conclusioni sulle informazioni che contengono con l’aiuto di sistemi e software specializzati. La DA non è né iterativa né auto-apprendente.

L’AI si riferisce a tecnologie che possono comprendere, apprendere e agire in base alle informazioni acquisite e derivate. Ci sono 3 diversi tipi di AI:

  • L’intelligenza assistita, ampiamente disponibile oggi, migliora ciò che le persone e le organizzazioni stanno già facendo.
  • L’intelligenza aumentata, emergente oggi, consente a persone e organizzazioni di fare cose che altrimenti non potrebbero fare.
  • L’intelligenza autonoma, in fase di sviluppo per il futuro, presenta macchine che agiscono da sole. Un esempio di ciò saranno i veicoli a guida autonoma, quando entreranno in uso diffuso.

Soluzioni di sicurezza dei dati basate sull’IA

La cybersecurity presenta alcune sfide che tante imprese non si sono mai preoccupate di affrontare perché convinte che riguardassero solo imprese di una certa dimensione o fatturato. Tuttavia negli ultimi anni ci sono stati attacchi a decine o centinaia di migliaia di dispositivi che hanno messo in seria difficoltà anche le PMI. In questi casi la presenza di un esperto addetto alla sicurezza informatica potrebbe davvero fare la differenza.

Le soluzioni di sicurezza dei dati alimentate da IA possono ridurre i rischi e gestire molte delle minacce alla sicurezza dei dati. Questi strumenti possono operare autonomamente attraverso l’automazione e il rilevamento, o possono potenziare le capacità dei team di sicurezza e dei Security Operation Centers (SOC).

  • Security Information and Event Management (SIEM): uno strumento di sicurezza che utilizza regole e correlazioni statistiche per fornire informazioni operative sugli eventi di sicurezza e aiuta i team di sicurezza a gestire gli eventi in tutto l’ambiente organizzativo.
  • User and Entity Behavior Analytics (UEBA): uno strumento che utilizza l’IA per raccogliere, tracciare e analizzare i dati delle attività del computer per indicare comportamenti sospetti. UEBA apprende i modelli di utilizzo legittimo dell’accesso e utilizza questi modelli per rilevare attacchi complessi come le minacce interne.
  • Security, Orchestration, Automation, and Response (SOAR): una soluzione di sicurezza informatica utilizzata dalle organizzazioni per la raccolta di dati e gli avvisi sulle minacce. SOAR può rilevare minacce e gestire automaticamente le minacce di livello inferiore in modo rapido ed efficiente.

Tuttavia, è importante notare che l’AI può essere utilizzata non solo dai professionisti dell’IT per applicare buone pratiche di cybersecurity e ridurre la superficie di attacco, ma anche dal “lato oscuro” cioè dagli stessi hacker. Si tratta dell’altro lato della medaglia che in questo caso ci mette subito in allerta sulla necessità di conoscere i rischi e le conseguenze che un attacco cyber potrebbe causare.

Best practice per garantire la sicurezza dei dati aziendali con l’AI

Per garantire la sicurezza dei dati aziendali con l’AI, è importante seguire alcune best practice.

  • Comprensione chiara di cosa sia l’AI e di come può essere utilizzata per migliorare la sicurezza dei dati. Che cos’è l’Intelligenza Artificiale e come funziona?
  • Scegliere le giuste tecnologie di AI e ML in base alle specifiche esigenze e minacce di sicurezza della propria azienda.
  • Formare il proprio personale sulla sicurezza dei dati e sull’uso dell’AI, e implementare politiche e procedure di sicurezza dei dati consapevoli e protette

BePeople e Cybersecurity

In conclusione, l’Intelligenza Artificiale offre strumenti potenti per proteggere i dati aziendali sensibili. Tuttavia, come con qualsiasi tecnologia, è importante utilizzarla in modo responsabile e in combinazione con altre misure di sicurezza per garantire la protezione completa dei dati. Qui entra in gioco una tecnologia che può inserirsi come strumento utile a prevenire il rischio di attacco mappando le buone pratiche e rilevando quello che potrebbe essere il livello di rischio.

BePeople analizza e monitora la gestione della sicurezza dei dati aziendali. La piattaforma può aiutare le aziende a identificare e gestire potenziali minacce alla sicurezza, migliorando così la loro capacità di prevenire violazioni dei dati.

La tecnologia BePeople può essere un prezioso strumento per le aziende che cercano di migliorare la loro sicurezza informatica. Attraverso l’uso dell’Intelligenza Artificiale, identifica le minacce alla sicurezza, contribuendo a proteggere i dati aziendali sensibili.